Come nasce l’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena
PROCEDURE ANTICHE E SEMPLICI

La produzione, secondo il disciplinare dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, segue delle procedure semplici e ben precise che devono essere eseguite con esattezza, nella dovuta sequenza, scegliendo tempi e luoghi che siano i più adatti.
Esistono però dei piccoli segreti dovuti all’abilità dell’uomo e tramandati, il più delle volte oralmente, di generazione in generazione.

La procedura necessaria per ottenere l’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena passa attraverso tre fasi fondamentali:

LA RACCOLTA DELL'UVA
LA PIGIATURA E LA COTTURA DEL MOSTO
L'INVECCHIAMENTO

 

TIPICA ACETAIA MODENESE
Antica Acetaia Modenese

L’acetaia modenese trova collocazione nel sottotetto della casa. Necessita di grandi calori estivi per concentrare e maturare il prezioso “balsamico“.

TRAVASI E RINCALZI DI UNA TIPICA BATTERIA MODENESE
travasi-acetaia-modenese